Home arrow Comunicati arrow DALLA REGIONE LAZIO "NUOVE" MINACCE ALLE "PROSTITUTE"
DALLA REGIONE LAZIO "NUOVE" MINACCE ALLE "PROSTITUTE" PDF Stampa E-mail

  Comunicato stampa di Ornella Serpa

Esprimiamo perplessità e preoccupazione per il convegno di ieri (dopo la proiezione in anteprima del film "Ballerina" di Rosario Errico.) in cui i serissimi e delicatissimi temi della tratta e dello sfruttamento degli esseri umani (a fini di sfruttamento sessuale), oggetto dichiarato dell'incontro, sono stati trattati in maniera stigmatizzante, propagandistica, mistificatoria e nella totale inosservanza della pluralità di un dibattito (le prostitute, non invitate ma presenti, non hanno potuto prendere la parola).
  Sull'onda emotiva, sollecitata da un indecente - oltre che costoso, per l'amministrazione governatoriale - cortometraggio proiettato all'inizio dell'incontro, si sono avvicendate relatrici che all'unisono hanno promesso battaglia agli abietti fenomeni de quo offrendo come vittime sacrificali le "prostitute" e, probabilmente non rendendosene conto, anche le "prostituIte".
  I contenuti degli interventi, tranne qualche rara ma rilevante eccezione, non hanno acclarato null'altro che la retorica istituzionale rivelando anche la totale mancanza di volontà delle istituzioni di prendere coscienza di fenomeni reputati urticanti per le loro misere coscienze e conoscenze.
  Le conclusioni del dibattito, specie per i riferimenti a sistemi repressivi, ci lasciano un senso di insicurezza e di totale abbandono cui, auspichiamo, il suddetto coordinamento organizzatore vorrà prontamente ovviare aprendo con noi, rappresentanti di categoria nonché attiviste per i nostri diritti umani e civili, un'interlocuzione sicuramente proficua per ambedue la parti e, soprattutto, per le vittime degli abietti fenomeni.
  Spediremo puntuale e dettagliato report dell'incontro.
  
  
  Ufficio Stampa
  Co.Di.Pe.P. - ROMA
  (Coordinamento per la Difesa delle Persone Prostitute)
  Info: Cell.: Ornella 3471847469
  e.mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo