Home arrow News arrow ROMA Striscione femminista per Diritti prostitute
ROMA Striscione femminista per Diritti prostitute PDF Stampa E-mail
roma 13-10-08
striscione femminista
per diritti prostitute

Erano appena passate le 18 quando un gruppo di donne aderenti all'assemblea romana di Sommosse (realtà nazionale di collettivi e associazioni femministe e lesbiche) ha calato dal Ponte pedonale sulla via Salaria, la più nota delle «strade della prostituzione» nella capitale, un lungo striscione di 18 metri con la scritta: «Ma quale decoro! E' solo violenza legalizzata. Nessuna prostituta deve essere criminalizzata». Una chiara azione di protesta contro l'ordinanza del sindaco Alemanno (che ha anticipato il Ddl della Carfagna) che, per contrastare il fenomeno della prostituzione nella capitale, finisce con il criminalizzare le donne già vittime di abusi e violenze. Le manifestanti definiscono «un progetto di ordine e di polizia che legifera sui corpi di donne e transessuali, definendo quali esistenze siano decorose o no, legittimando la violenza e la repressione contro la prostituzione di strada».