Home arrow News arrow I Parlamentari italiani che hanno votato per la condanna dei clienti
I Parlamentari italiani che hanno votato per la condanna dei clienti PDF Stampa E-mail

su:  http://abbattoimuri.wordpress.com/2014/02/27/chi-ha-votato-a-favore-della-risoluzione-abolizionista-della-prostituzione/

Il voto sulla risoluzione abolizionista della prostituzione è stato trasversale. Molto. Moltissimi i voti a favore tra le corsie conservatrici o comunque inserite nel correntone del PPE, il partito popolare in cui stanno anche i nostri ex democristiani, quelli del popolo della libertà, etc etc, che hanno visto solo 12 voti contrari. 34 voti contro nell’area filosocialista, S&D, 9 contrari (GUE, la sinistra) nell’area che raggruppa anche gente della lista Tsipras, 37 contrari dell’Alde, 30 del Green/EFA e altri. A favore: 160 del PPE, quindi area conservatrice/moderata, un centinaio del S&D, in cui sono inseriti anche i nostri piddini, 15 del GUE/NGL, 11 (NI) dell’area di destrissima, 13 dei Green/EFA, 31 ADLE, etc etc. 105, di tutti i gruppi, sono stati gli astenuti. Non hanno votato (perché assenti o non so) in circa 170/180 deputati. Potete controllare voi stess* QUI.

 

Il voto a favore della risoluzione abolizionista della prostituzione, per quel che riguarda gli italiani, è stato, tra pochi altri, anche a cura di:

Roberta ANGELILLI – fu Alleanza Nazionale, poi Popolo della Libertà, poi Nuovo CentroDestra – Fa parte della Commissione per i Diritti della Donna e l’Uguaglianza di Genere. Si occupa di mutilazioni genitali femminili (le culture altre che portano violenza). Espone tricolore, partecipa a One Billion Rising, boccia la relazione sull’aborto (rapporto Estrela), ha assunto iniziative contro i gay, ha votato per il potenziamento di Frontex per pattugliare le coste e controllare i flussi di migranti.

Sergio BERLATO – PPE – Alleanza Nazionale, Il Popolo della Libertà, ha votato contro la risoluzione Estrela sull’aborto, ultimamente ha accusato di blasfemia il cantautore gay Rufus, non molto disponibile a discutere di leggi anti/omofobia, rispetto agli immigrati pensa che bisogna adoperarsi per fermarli con più severità.

Fabrizio BERTOT – PPE – Partito della libertà – Forza Italia – devoto cristiano, difensore della famiglia etero, ha votato contro la risoluzione Estrela sull’aborto, anche lui sollecita interventi per pattugliare il mediterraneo al fine di scoraggiare l’immigrazione “clandestina”.

Carlo CASINI – PPE – democrazia cristiana, poi credo passato per il PPI, Udc, presidente del Movimento per la Vita, manco a dirlo quello che pensa dell’aborto o del matrimonio omosessuale. Talvolta parla di vetero/femministe.

Lara COMI – PPE – Popolo della Libertà – Forza Italia – su famiglia, aborto diritti, ha le idee chiare. Dichiara che la famiglia è il “legame naturale che è costituito dall’unione di un uomo e una donna“, su questo, tra l’altro, dovrebbe essere d’accordo con la deputata Silvia Costa, anche lei votante di questa risoluzione abolizionista e della quale parliamo tra un attimo.

Silvia COSTA – PD – ex democrazia cristiana – PPI, margherita, poi PD, cattolica, si è astenuta, assieme ad altri cinque deputati europei piddini, sulla risoluzione Estrela in favore del diritto alla salute nell’aborto, contraria alle unioni gay.

Elisabetta GARDINI – PPE – Forza Italia – Popolo della Libertà – disse che Luxuria non poteva stare nel bagno delle donne, consentì una manifestazione del movimento pro/life contro l’aborto e l’eutanasia nel parlamento europeo.

Erminia MAZZONI – PPE – Udc, popolo della libertà, nuovo centro destra, ha votato contro la risoluzione Estrela sull’aborto, difende il crocifisso, ma ha una posizione un po’ più laica contro l’omofobia, chiede la regolamentazione dei flussi migratori.

Cristiana MUSCARDINI – ECR – ex dirigente del Fuan – dirigente del Msi – Alleanza Nazionale – poi Popolo della Libertà – Forza Italia – contro l’aborto, vede come un pericolo per le famiglie etero/tradizionali l’omosessualità, si occupa di mutilazioni genitali con uno sguardo un po’ negativo verso le culture altre, non vede bene l’ingresso di immigrati in Italia.

Tra le parlamentari PD a favore trovi alcune che hanno partecipato a iniziative di Snoq e che seguono il filone piddino simil legge/femminicidio (quella cosa paternalista che parla di mogli, madri e donne incinte e ci mette in “sicurezza” perfino da noi stesse).

Tra gli altri (6 in tutto) hanno votato contro:

Gianni VATTIMO – Italia dei Valori – filosofo, laico.

Pino ARLACCHI – Pd – sociologo che da sempre si è occupato di criminalità organizzata.

Gli astenuti eletti in Italia sono stati 13. Assenti e/o non votanti 27.

Ecco, se il “nuovo” femminismo abolizionista della prostituzione arriva anche da correnti di pensiero così illuminate, possiamo proprio stare tranquille. No?